Archivi categoria: giorni da precaria

Citazione

fiiuuuu!! Finalmente sola!

Anche questa mattina posso dedicarmi al mio gioco preferito , quello che posso fare “solo” di mattina, quando in casa non c’e’ nessuno….

perchè pensate che sia possibile giocare, per bene, con la casa delle bambole con due bambine tra i piedi???

E’ no, risulta sempre una catastrofe … loro sono approssimative e sopratutto mi smontano tutti gli ambienti che creo con pazienza…

passo ore a pettinargli i capelli … se non fosse per le piccole abitanti di questa casa, rimarrebbero pure sane e pulite più a lungo, queste Barbie!!

Ma devo malvolentieri, accettare che non mi appartengono, per cui,  durante le ore in cui figlia 1 e 2 possono giocare, le guardo con la lacrimuccia agli occhi …. le svestono di continuo,  le fanno dormire a terra e non le fanno fare pipì in bagno!

Un ‘ ingiustizia!

Io invece, parlo con la Barbie e le dico:

brava, dopo la pipì…                          164

lavati le mani ….                                   165

e chiudi la tavolozza….                      166

ahhh sono soddisfazioni!!!

Il mio gioco!

Citazione

Ho una seconda pelle!

Eccola…

è gialla o rosa o blu in base a ciò che offre il mercato nel giorno in cui decido di cambiarla… voi penserete –  ma cosa dice sta Laura sono solo  guanti, guanti di gomma cosa c’e’ di speciale? Niente, se non per  il fatto che li ho appena scoperti!!!

In realtà la storia è più complicata di come appare….

Qualche settimana fa, ero immersa nella lettura di un libro, un romanzo inglese, quelli dall’aria molto americana, con una protagonista che si sentiva londinese e viviva con uno scenografo bello e aitante come solo gli italiani sono nell’ immagginario comune…

bene loro avevano una ragazza alla pari francese … che curava i loro 6 figli fortunati…. lei indossava e girava   per casa con  i guanti di gomma … e l’autrice a dire di quanto era bella , affascinante questa ragazza alla pari, minigonna di qua, tacchi di là, buon profumo, molto curata …

e lei sempre con quei guanti infilati nelle mani…..

solo quando il lieto fine, di un romanzo scontato e poco emozionante, si stava avvicinando … mi viene quel flash che attendevo…

I GUANTI DI GOMMA… sono loro che la rendono così perfetta e adorabile… chiudo il libro e corro ad acquistarne un paio …

non mi sono fermata… ne ho di diversi colori in base a ciò che devo fare…. e vi assicuro ho una seconda pelle e anche una nuova pelle…non più screpolata è posso permettermi  le unghia colorate….

quindi un consiglio per le mie amiche: comprateli anche voi…..

un consiglio per i miei amici: se anche voi un giorno, doveste decidere di fare qualcosa in casa …. indossateli pure!!!

La mia seconda pelle.

Citazione

 Stamani mi sono svegliata prestissimo…ma proprio presto…

.. è un giorno importante!       …….. penso mentre bevo il solito cappuccino; ……è un giorno che merita una doccia profumatissima, un look adorabile, magari il mio preferito del momento (di cui approfondirò domani) è una CONVINZIONE simile a quella    che  gli All-Blaks mettono  durante loro danza propiziatoria!!

Trattasi del venerdì dedicato al parrucchiere…avete sentito bene… taglio o non taglio?? Capelli corti o capelli lunghi? Oggi sono da corto .. domani successivo da lungo. Capite che è un bel dilemma! La faccenda si fa ancora più spinosa se comincio ad ascoltare le bimbe e mio marito. Loro dicono che vogliono una mamma con i capelli lunghi e lui che vuole la moglie con i capelli corti. Bello! Carino! Mi aiutano e mi consigliano!

Il capello segue l’umore tanto quanto gli abiti che decidi di indossare ogni giorno…ma la cosa è gravissima se decidi per il corto e poi ti svegli il mercoledì successivo sperando solo di coprirti il collo con la tua ex capigliatura . A quel punto che fai?

Ti arrabbi ! 

E’ molto!

Magari inveisci contro il tipo che aveva le forbici in mano …ma eri stata tu a coinvolgerlo, quindi non vale  e poi se ci pensi non puoi neanche strapparti i capelli dalla rabbia!!!

Con le mani legate e  le lacrime agli occhi, guardi le altre teste di donne che ti somigliavano fino a pochi giorni prima pensando:

perchè quel giorno ho indovinato la stada del parrucchiere??

Nel dubbio atroce che attanaglia i miei pensieri, rimango nel mio limbo senza decidere tra  opzioni infinite, e con poco coraggio non mi schiero da un lato e neppure dall’altro…rimango con il mio eterno caschetto con cui mi riconosco e mi sento subito a casa!                                                

stamani mi sono svegliata prestissimo …

Citazione

Notizia . 

Ho  una nuova vita.

 Cioè ho una nuova amica,                       a dire il vero  una nuova amica che  mi ha condotto verso una nuova vita…

trattasi della  mia cara, vecchia, comoda bicicletta… mi è stata donata parecchi anni fa ed è salita sul camion dei traslochi.

Insieme  a noi ha cambiato città… posteggiata parecchi anni, solo da pochi mesi lo promossa a mio unico mezzo di

locomozione …. per cui stiamo sempre insieme, pedaliamo dalla mattina alle 8 alla sera alle 18!!

Risultato? Sono stanca morta!!!

La mole di faccende  da sbrigare in una famiglia sono infinite, l’ altro giorno mi sono ritrovata  a  percorrere  la città, da sud a nord.

Per carità era anche bello, le vie ciclabili ricoperte di foglie secche, gli incontri cordiali con altri sfigat… ops volevo dire con gli altri ciclisti (ho notato che, le donne, hanno tutte uno strano gusto di abbellire con fiori finti il loro cestino (?)), ascoltare la musica con l’auricolare  ecc..ecc..  ma quando poi ti ritrovi con qualche kiletto di spesa che non può mancare sul cestino, la busta con i cartoncini colorati per la  scuola materna, da un lato, la bambina dietro che, dondolando dal piacere, diventa -peeesante- e comincia a crollarle la testa dal sonno…. be un pò ti stanchi e chissà perchè, sempre quando casa tua è ancora lontana!     

Insomma  ho avuto delle settimane impegnative, tra il bianco alle pareti, le riunioni con le maestre di scuola, lo shopping- sconto- day- sono state ore INTENSISSIME!!

Credo di avere anche esagerato un pò, sabato mi sono ritrovata spalmata sulla fodera arancione del divano…. eravamo un’unica entità in simbiosi perfetta, ad incastro come poche altre cose!

Per cui mi sono ripromessa qualche giorno di riposo … e stamani (dopo aver eseguito i miei “personalissimi”esercizi di respirazione, quelli che mi aiutano nell’auto-controllo per le situazioni più complicate e ostili, in cui le fonti di stress potrebbero essere molteplici …..) ho iniziato, con un fortissimo ritardo rispetto al freddo secco, il tanto amato 😦  CAMBIO STAGIONE !!!

OK amici ci sentiamo tra qualche  meseeeeee…….

Dalle 8 alle 18!!!!

Citazione

Oggi venerdì, finalmente vado dall’estetista.

…Quei dolci momenti, dall’ odore di miele, cannella e olio di jojoba …  tra questi infusi,  i dolori per gli strappi frettolosi  e i racconti del matrimonio “del secolo” a cui ha partecipato l’estetista due mesi fa,  non vedi praticamente l’ora di pagare (profumatamente ..per rimanere in tema di odori) e uscire fuori a prendere una boccata d’aria.

Tutta nuova, morbida e idratata ti viene in mente solo una cosa da fare …. Shopping …

Poi te ne viene un’altra in mente …. Non ho soldi!

Mi dico … Laura, sei una precaria dei nostri giorni! Calma.

A quel punto,  io e la mia bellissima borsa  nera, siamo felicissime di affrontare questa mattinata di SHOPPING VISIVO. È bellissimo,  guardi , osservi i  prezzi, prendi appunti per le cose che ti piacerebbe acquistare con i saldi, sorridi agli avventori che escono dai negozi con le mani piene di buste (..che noia tutto  quel peso da portarsi in giro!).

 Così vi porto un bel ricordo di queste ore liete, una vetrina multi color da sballo, con tacchi in vernice ( a 79 euro …) che in pochi attimi ho “immaginato” dover possedere, per  scegliere quale colore mettere in valigia, per far cosa?

Ma  per il mio prossimo  weekend dai cugini  Francesi.

 Au revoir!

Olio di jojoba.

Citazione

Fatto ciò passo alla fase 2 : la cura di me stessa.

Doccia calda , tanta crema  idratante , aggiustatina alle unghia per non far sflilare i collant, base trucco, e lettura delle principali testate giornalistiche del giorno.

Scatta la  fase 3: come mi vesto per affrontare questa giornata da precaria dei nostri giorni, li è fondamentale:

– il tuo umore,

– il clima ,

– i progetti ,

per esempio se devi stare a casa a cucire, a stirare,  a fare il cambio stagione, sistemare la scarpiera,  qualunque cosa,  per favore non metterti in tuta o peggio in vestaglia è un errore, se passi davanti uno specchio e ti guardi potresti restarci molto male. Invece io consiglio di vestirti bene, comoda ma bene, una bella calzamaglia colorata,  gonna e  giacca di lana, una salopet che non metti più per uscire; alzati i capelli con un fermaglio e infine ricordati di:

BUTTARE le pantofole , proprio VIA lontano da te  precaria del lavoro, quelle fanno più male di uno stipendio da precaria, giuro! Piuttosto procurati un paio di ballerine comode e morbide con cui gironzolare  per casa senza timore .

Solo così ti sentirai pronta per affrontare una giornata tra letture, musica, piccole commissioni …

 le mura domestiche ti appariranno simpatiche, colorate, i tuoi capelli diventeranno magicamente rossi brillanti e ricci come una giovane diva del cinema,

degli splendidi fiori sbocceranno dai tuoi vasi e dal tuo viso non scomparirà di certo il sorriso!

giorni da precaria .parte seconda

Citazione

Quando sei una precaria del 2012, ti devi organizzare, non puoi lasciarti vincere da quel “senzo di precarietà” in cui questa condizione lavorativa ti trascina e devi combattere contro tutte le avversità e soprattutto contro la delusione. Organizzazione per me vuol dire, concepire le giornate come se effettivamente lavorassi , non solo 2 o 5 o 8  giorni al mese  ma sempre, la mia tabella di marcia nei giorni da precaria è serratissima.

La sveglia suona presto (e noto con stupore e piacere che anche i miei vicini di destra e di sinistra la puntano alle ore 7) velocemente mi avvio con o senza litigare con le due figlie, verso le scuole, le deposito con cura e amorevolezza, e poi corro a casa facendo la spesa solo quando è necessario, di corsa  senza perdermi, come le casalinghe quelle vere, tra un corridoio e un ‘altro , la faccio come se ….. alle 9 dovessi andare a lavoro … effettivamente così è perche se non stendi la biancheria per quell’ora, sei perduta; sai già che puoi sfiorare i 2- 3 giorni di fili  occupati senza ottenere un buon risultato. Poi passi alle camere, ovviamente solo un giorno alla settimana mi occupo delle pulizie a fondo ….. per il resto solo ordine e amore! Infine  passo in cucina mi preparo una  colazione e contemporaneamente metto su qualcosa per la cena , una bella minestra , del sugo , le polpette,  alcuni giorni mi spingo oltre e accendo il forno,( oltre che per riscaldarmi un po’) preparo deliziose merende a base di farina, zucchero, uova, lievito e latte …. Si chiamano CIAMBELLE sono sane e semplici, ho scoperto che i compagnetti di mia figlia non ne mangiano abbastanza , purtroppo!

giorni da precaria .parte prima